Justin Bieber: “Non sono un prodotto preconfezionato, credo di essere un buon modello per i ragazzi”

di Fabio Morasca Commenta

Justin Bieber ha rilasciato un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, in occasione dell’uscita dell’album Believe, che in Italia e in tanti altri del mondo ha raggiunto subito la posizione numero uno in classifica. Justin, nell’intervista, ci tiene a precisare di non essere un prodotto preconfezionato e rivendica il fatto di essere un autore e anche un musicista.

Justin Bieber ha scritto molte canzoni presenti nel suo nuovo album:

Mi è sempre piaciuto scrivere e ci tenevo a dare un ampio contributo al nuovo disco. Questa volta ho potuto lavorare più a lungo con ogni singolo produttore. Mi sono divertito molto.

La popstar canadese si sente un buon modello per i ragazzi:

I giovani, alla loro età, sono già esposti a tante situazioni e immagini negative. Per questo faccio del mio meglio per esercitare su di loro un’influenza positiva.

Justin è sempre molto grato ai fans:

Passo più tempo che posso a leggere quello che mi scrivono su Twitter anche se non riesco a tenere d’occhio ogni singolo messaggio.

Ciò che Justin Bieber non sopporta sono i pregiudizi su di lui:

Molti ignorano che suono la chitarra e la batteria. Prendo sul serio la musica.

Riguardo alla celebrità, Justin, infine, si esprime così:

Non posso lamentarmi, quello che mi è successo è una benedizione. Ma è anche vero che non posso fare tutte le cose che i ragazzi della mia età fanno normalmente. Per esempio se decido di andare a Disneyworld da solo o in compagnia, tutto deve essere organizzato altrimenti la mia presenza genererebbe il caos.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>