Informiamici 2018, anche la seconda edizione va al Liceo Caravaggio di Roma

di Gianni Puglisi Commenta

Anche la seconda edizione del progetto INFORMIAMICI è stata vinta dal Liceo Caravaggio di Roma. Una campagna di comunicazione molto interessante, che è collegate a dei temi piuttosto diffusi e di grande portata tra i giovani, come l’uso del contraccettivo, la contraccezione d’emergenza, il bullismo e il cyberbullismo, nonché le infezioni che vengono trasmesse mediante i rapporti sessuali. I due progetti finalisti, in particolar modo, si sono concentrati sulla pillola del giorno dopo e sull’importanza di usare il preservativo.

L’iniziativa Informiamici è stata vinta, quindi, dal progetto PIC #PrendiloInConsiderazione, proposto dal Liceo Caravaggio di Roma, anche grazie al grande lavoro della prof.ssa Claudia Stefani. Un progetto che mette in primo piano il preservativo, facendolo diventare il kit di base di svariate discipline sportive, mentre la pillola del giorno d’oggi si trasforma nell’unico sistema per salvarsi in calcio d’angolo. Le moderne linee grafiche, che ha reso i concetti facilmente applicabili, hanno indubbiamente inciso sul giudizio finale.

Ottimi anche i risultati del progetto #goditelasututtalalinea del Liceo Boccioni di Milano, che si è portato a casa il premio per la creatività. Il progetto #Svitailbullo, proposto dall’Istituto Europa Woolf di Roma ha ottenuto il premio per l’impegno sociale. Entrambi i riconoscimenti sono stati conferiti all’unanimità.

Il gruppo che si è portato a casa il primo premio assoluto ha ricevuto una borsa di studio pari a 1000 euro per ciascun componente: tale importo dovrà essere investito, per almeno il 50%, in formazione. Il gruppo che ha vinto il riconoscimento legato alla creatività, così come quello che ha trionfato per l’impegno sociale, invece, hanno intascato un premio del valore di 500 euro.

Un’iniziativa che ha avuto un successo veramente incredibile e che riprenderà a settembre con la terza edizione. Anche nella prossima “stagione” ci sarà la collaborazione non solo con i licei che hanno già provato a vincere negli anni precedenti, ma con ogni liceo artistico italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>