Justin Bieber, alcol e feste a Miami

di Valentina Cervelli Commenta

Justin Bieber ama la vita spericolata. Ed a questo ci eravamo arrivati da tempo. Quello che forse non ha capito lui è che divertirsi va bene, ma mettersi sconsideratamente nei guai a livello legale in un posto dove si è già penalmente perseguiti non è affatto saggio. Tre parole? Alcol, feste e Miami.

Vi chiederete voi: dove è il problema? Ricordate l’arresto di Justin Bieber per guida in stato di ebbrezza?  Volendo mettere da parte questo reato, negli Stati Uniti i ragazzi non possono bere se non hanno raggiunto la maggiore età, ovvero i 21 anni. Il cantante canadese, beccato a bere birra senza maglietta su uno yatch, sta contravvenendo in questo modo all’ennesima legge che in realtà dovrebbe rispettare. Può sembrare una cosa da poco dati gli standard italiani. Ma per ciò che concerne gli Stati Uniti è una infrazione che potrebbe costare a Biebs ulteriori problemi in aula. Più che altro perchè dimostrerebbe che la promessa di un migliore comportamento futuro…non è stata mantenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>