Nuova immagine di Harry Potter e i doni della morte: Parte I e curiosità su J.K. Rowling e Rupert Grint

di Fabio Morasca Commenta

La Warner Bros viene incontro all’impaziente attesa dei fans di Harry Potter, rilasciando un nuovo poster del settimo capitolo della saga, Harry Potter e i doni della morte: Parte I. L’immagine vede i tre protagonisti, Harry, Hermione e Ron correre in un bosco, con la tag-line che recita:

La fine ha inizio.

Come già sappiamo, la prima parte dei “doni della morte” uscira in tutte le sale cinematografiche, il 19 novembre. Harry Potter e i doni della morte: Parte II, il capitolo che metterà la parola fine all’intera saga, invece, verrà rilasciato il 19 luglio del 2011. Entrambi i film sono stati diretti da David Yates e verranno proiettati anche in 3D.

Nel frattempo, veniamo a conoscenza di alcune curiosità riguardo i protagonisti di Harry Potter. Prima fra tutte, quelle riguardanti la fautrice di questo immenso successo ossia la scrittrice J.K. Rowling che, in un’intervista al celebre Oprah Winfrey Show, ha lasciato intendere che la saga del famoso maghetto potrebbe non terminare con i “doni della morte”:

Sono aperta alla possibilità di scrivere un ottavo, nono e anche decimo capitolo di Harry Potter. Potrei sentimerla di farlo ma non lo saprete mai.

La scrittrice, sempre durante lo show di Oprah, ha rilasciato anche una dichiarazione shock, affermando di aver detto no a una possibile trasposizione di Harry Potter in un musical, niente di meno che a una star mondiale della musica di tutti i tempi:

Michael Jackson voleva fare un musical ma ho detto di no. Ho detto di no a un sacco di cose. Io amo i film, amo i libri e tante altre cose, come per esempio, il parco a tema dedicato a Harry ma li ho voluti fare solamente perchè ero convinta che sarebbero stati dei grandi successi.

Quindi, nessun musical perchè la Rowling è stata da sempre dubbiosa sull’eventuale riuscita del progetto. E se neanche un’icona come Michael Jackson è riuscita a convincerla, J.K. era davvero convinta delle sue idee. Peccato, però…

Una piccola polemica, intanto, ha colpito Rupert Grint, il famoso Ron di Harry Potter. L’attore, infatti, durante una campagna a favore della lettura per conto dell’American Library Association, ha posato con una copia di Arancia Meccanica, il controverso romanzo di Anthony Burgess, trasformato in un capolavoro della cinematografia mondiale da Stanley Kubrick, in mano, affermando che trattasi del suo libro preferito.

Molte sono state le accuse, come quelle di istigare i più piccoli a leggere romanzi violenti. Come sappiamo, Arancia Meccanica è un libro ricco di violenza, con scene di stupri e omicidi. La portavoce della star ha, comunque, tenuto a precisare:

A Ron è stato soltanto chiesto quale fosse il suo libro preferito. Non ha instigato nessuno a leggerlo. Era lì soltanto per sostenere l’iniziativa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>