Katy Perry supersexy per il Saturday Night Live!

di Fabio Morasca Commenta

Se il suo look sexy (ma in modo innocente) è stato giudicato poco adatto per il programma per bambini Sesame Street, che ha provocato l’ira di molte associazioni di genitori, Katy Perry ha nuovamente dato sfoggio della sua bellezza e sensualità in un’altra storica trasmissione d’oltreoceano, Saturday Night Live dove la cantante, senza l’obbligo di attenzione per i più piccoli, ha potuto finalmente scatenarsi.

In Saturday Night Live, infatti, la Perry ha scherzato sul suo sketch censurato e ha indossato una maglietta super scollata, che metteva in mostra il suo abbondante davanzale, ma non un abito qualsiasi ma una maglietta raffigurante proprio il pupazzo Elmo, protagonista con lei della gag mai andata in onda per Sesame Street.

La censura è stata quindi d’ispirazione per il Saturday Night Live, dove la Perry ha recitato in uno sketch e poi si è esibita in California Gurls e Teenage dream.

Nello sketch, Katy Perry, intervistata da Amy Poehler e Maya Rudolph in un finto talk show, ha recitato il ruolo di un’adolescente che ha riscosso molto successo nella sua biblioteca, grazie alle sue forme. Alcune battute del duo sono state tutte, ovviamente, all’insegna del doppio senso:

Tesoro, sei esplosa! Kaboom! Guarda Elmo, la sua testa si è allungata! Ma chi se ne frega se i bambini guardano un paio di tette! Le tette danno da mangiare ai bambini, giusto?

Insomma, uno spettacolo destinato a un pubblico adulto che non avrà procurato nessuna polemica o almeno si spera…

E non è tutto! Katy Perry è in trattative anche per una partecipazione ne I Simpson in un episodio che andrà in onda negli States il 5 dicembre, dal titolo The fight before Christmas.

Ecco i video delle performance di Katy, sia dello sketch che delle esibizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>