Justin Bieber conduttore di Punk’d?

di Fabio Morasca Commenta

Cantante, attore di cinema e di serial e ora, anche presentatore. Forse.

Justin Bieber, a soli 16 anni, potrebbe aggiungere un nuovo tassello al suo impressionante curriculum e stavolta potrebbe essere la tv a vederlo protagonista come conduttore. Quelli di MTV, infatti, starebbero pensando proprio a lui, per sostituire Ashton Kutcher, attore e marito di Demi Moore, nella nuova edizione di Punk’d, il famoso programma di scherzi ai danni della star, ideato e presentato dal 2003, proprio da Ashton.

Il programma, prodotto dalla Katalyst Entertainment, potrebbe vedere quindi Bieber come presentatore e lo stesso Kutcher nel ruolo di produttore esecutivo.

Punk’d è un programma storico negli States (una specie di Scherzi a parte, qui da noi), andato in onda dal 2003 al 2007 e trasmesso anche qui in Italia.

Secondo il Volture, Justin Bieber è già stato scelto come possibile conduttore e i dettagli di tutta la trattativa possono essere presto risolti. Sempre secondo la fonte, con Justin, si tornerebbe alla vecchia formula del programma con la pop star nel ruolo di co-protagonista degli scherzi, nelle prime puntate, e poi come presentatore nei successivi episodi.

L’accordo non è ancora ufficiale ma, secondo EW, Justin Bieber sarebbe davvero interessato a questo progetto che, se mai dovesse davvero avverarsi, vedrebbe la luce sicuramente nel 2011.

Non possiamo non essere d’accordo con la scelta di MTV. D’altronde chi può essere più esperto di scherzi di Justin Bieber? Lo scherzo è una costante della sua vita privata e tra le sue vittime figurano artisti come Miley Cyrus (chiamata nel cuore della notte, più volte), Akon e poi, addirittura due poliziotti, che si sono visti arrivare addosso, un gavettone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>