Justin Bieber non andrà a vivere nella “deprimente” Inghilterra

di Fabio Morasca Commenta

Di certo, non si può dire che non sia sincero. Justin Bieber, attualmente in tournée promozionale in molti paesi europei, si trova in Inghilterra, dove ha rilasciato giudizi poco lusinghieri nei confronti del Regno Unito.

In un’intervista rilasciata a Radio1, Justin Bieber ha spiegato i motivi per i quali, non potrebbe mai, un giorno, trasferirsi in Gran Bretagna:

Non potrei mai vivere qui. Il clima è deprimente. Anche in estate, è sempre deprimente.

Ovviamente, però, il dongiovanni Justin ha dimostrato di apprezzare almeno una caratteristica dell’Inghilterra:

Le ragazze inglesi, mi piacciono molto!

Non solo il clima particolarmente rigido ma anche il cibo tipico inglese non è il massimo per Justin Bieber. Dj Fearne Cotton, che ha intervistato Bieber per la radio inglese, ha chiesto alla popstar canadese, se mai avesse un piatto tipico inglese preferito ma anche in questo caso la risposta di Justin è stata laconica:

No, per niente.

Sulla sua pagina Twitter, però, Justin ha voluto fare qualche precisazione:

Per essere chiaro, io amo i miei fans inglesi e ovviamente anche le ragazze, e amo anche Cheryl Cole. Ma non è colpa mia se non mi piace il clima.

Nella stessa intervista, Justin ha anche parlato di una lite furibonda avuta con sua madre, a dimostrare che, nonostante sia una delle popstar più celebri al momento, Justin venga controllato dalla propria madre come un teenager qualsiasi:

Sicuramente, ogni genitore litiga con il proprio figlio e mia madre è fantastica, io la amo. Penso che sia un bene che lei viaggia con me ma a volte ho bisogno di una pausa, perchè mia madre sta con me tutto il tempo. L’altro giorno mia madre ha cancellato il mio piano tariffario del mio cellulare. Abbiamo avuto una discussione per una stupidaggine e voleva il mio cellulare. Io non gliel’ho dato, però lei lo ha preso e ha cancellato il mio piano tariffario. Troppo severa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>