Justin Bieber e Skrillex in tribunale per “Sorry”?

di Valentina Cervelli Commenta

Justin Bieber e Skrillex in tribunale per “Sorry“? La canzone che ha riportato il cantante canadese ai vertici della classifiche dopo diversi anni rischia di divenire l’ennesimo problema da affrontare nel corso di quest’ultimo anno. Scopriamo perché.

La musicista indie Casey Dienel aka White Hinterland sostiene, e va detto con molta probabilità a ragione, che Justin Bieber, Skrillex e gli autori di “Sorry” si siano ampiamente ispirati alla sua “Ring the bell”, uscita nel 2014 e contenuta nell’album “Baby”. Il lavoro della giovane è abbastanza conosciuto e il riff iniziale della canzone di Biebs sembra un campionamento della voce della ragazza. La quale non era contraria al suo utilizzo inizialmente a patto che venissero pagati i diritti di utilizzo dello stesso.  Ora ha deciso di scendere in campo con l’artiglieria pesante ed è comprensibile: se del lavoro artistico originale viene rubato, è bene che chi si è macchiato di tale azione paghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>