Arrestato l’hacker di Miley Cyrus

di Fabio Morasca Commenta

Ennesima grana risolta per Miley Cyrus. Anche stavolta il nome della cantante e attrice 18enne era finito al centro di uno scandalo ma in questa occasione, Miley si è rivelata soltanto una vittima.

Il 21enne hacker Josh Holly, infatti, è stato arrestato a Nashville, per possesso non autorizzato di numeri di carte di credito. Il ragazzo ha anche ammesso di essere entrato nell’account MySpace di Miley Cyrus, nel 2007.

Secondo alcuni documenti ufficiali, l’agente dell’FBI, Victor Rodriguez ha rivelato che Holly, oltre ad entrare nell’account di MySpace, è anche riuscito ad entrare in possesso di alcune foto di Miley, direttamente da GMail, e poi di averle postate su un sito frequentato da altri hacker.

Non è chiaro a quali foto, Rodriguez abbia fatto riferimento, resta il fatto che l’ultima serie di foto private di Miley, rilasciate sul web, non è affatto recente e risale a qualche anno fa.

L’agente ha, inoltre, affermato che Josh Holly è entrato negli account e-mail e in quelli dei social network di alcune celebrità per favorire, con il suo lavoro, lo spamming di alcune aziende commerciali. Questo lavoro gli avrebbe fruttato oltre 100.000 dollari, guadagnati tra il 2007 e il 2008.

Rodriguez, a riguardo, ha dichiarato:

Holly ha confermato che è stato lui a ottenere, senza autorizzazione, i dati dell’account MySpace di Miley Cyrus. Holly ha spesso usato account di altre celebrità a causa dell’enorme traffico Internet che alcuni di questi account attraggono.

L’hacker dovrà presentarsi dinanzi al giudice, il prossimo 12 gennaio. Dal canto suo, Miley ha preferito non commentare la notizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>