Justin Bieber, copertina di “Purpose” bannata in alcuni Stati

di Valentina Cervelli Commenta

Problemi in vista per Justin Bieber: la copertina di “Purpose” che lo ritrae con senza maglietta e con il tatuaggio della croce sul corpo è stata bannata in alcuni stati mediorientali perchè considerata irrispettosa e blasfema. Se vorrà debuttare in quei paesi dovrà trovare una soluzione.

Si tratta per lo più di stati a maggioranza mussulmana che non vedono di buon occhio il fatto che Justin Bieber appaia sulla copertina a petto nudo e con parte dell’iconografia di una diversa religione in bella vista. Con molta probabilità l’artista ed il suo team dovranno pensare ad una copertina alternativa che possa soddisfare le necessità degli stati che hanno per il momento bannato l’album. Come suggerisce TMZ ancora non si sa se questo cambiamento riguarderà tutta la copertina, creandone una nuova o se si lavorerà in post produzione per poter rendere Justin meno scandaloso di come appare adesso. Siamo certi lo scopriremo presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>