Mattia Fauci e le sue imitazioni sono il nuovo fenomeno del web

di Antonio Santamato 4

 La sua prima imitazione in assoluto, dice, l’ha fatta da piccolissimo ed è stata quella di Topolino. Stiamo parlando di Mattia Fauci, 19 anni, toscano. E’ il nuovo fenomeno del web (ne nascono molti ogni giorno ed è uno più sorprendente dell’altro) che ha concquistato il cuore, e il computer, di tutti noi con le sue imitazioni, che oseremmo definire perfette. Da Luca Giurato (forse il più imitato in Italia) a Maicol del Grande Fratello, fino al sardo Marco Carta che parla di un suo presunto flirt con Maria De Filippi.

La sua fan page conta all’incirca 8.000 iscritti, e molti sono all’interno del gruppo i complimenti, e le segnalazioni di perfezionamento (anche se Mattia, in arte Mattiaimitatore, proprio non ne ha bisogno).

In un’intervista rilasciata al sito Bloginpillole risponde di essere felicemente single e di avere un sogno nel cassetto: diventare come Fiorello, suo idolo. Anche se Fiorello è un personaggio davvero molto noto e inimitabile (restiamo in tema), non ci vorrà molto per Mattiai ad arrivare al suo pari e, chissà, forse anche superare la sua popolarità. Un personaggio Mattia, dunque, molto televisivo e divertente! Aspettiamo altri suoi video con ansia e nel frattempo ci godiamo quello in basso!

Commenti (4)

  1. Non sarebbe male se citassi il blog dal quale hai spudoratamente preso la foto, fatta personalmente con uno screenshot da un video di Mattia e dal quale hai scopiazzato la metà dell’intervista.

    Saluti,

    Gigi, amministratore di Bloginpillole.blogspot.com

    1. sono colui che ha scritto l’articolo…..non mi sembra ci sia una regola che vieti di salvare le immagini del web e magari pubblicarle…sul web è cosi….l’ho fatto solo perche non avevo altre foto e cercandole non le ho trovate. Non le permetto di dire che ho scoppiazzato l’articolo perche io ho preso solo appunti di 2 domande dell’intervista e soprattutto ho dato la mia opinione. Non glielo permetto proprio. Non ho parole. E comunque, hai ragione, dovevo citare il blog ma non è da moltissimo che scrivo su questo blog…lo farò d’ora in poi…mi dispiace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>