Mondiali di Agility Dog, vince Sara Casula

di Valentina Cervelli Commenta

E’ stata l’italiana Sara Casula, a vincere il campionato mondiale di Agility Dog con il suo fido cane Squeaky. E per questo la sua città natale, Lucca, ha deciso di insignirla di una onorificenza speciale, in modo da richiamare il premio già vinto a Kennel, in Svizzera.

Sappiamo che vi viene da sorridere o da storcere un po’ il naso ma questa particolare specialità deve essere considerata uno sport a tutti gli effetti.  Bipede e quadrupede, infatti, lavorano in squadra e si preparano atleticamente per completare insieme le prove da superare.

A trionfare, nell’ultima edizione svoltasi a Kennel, nella Confederazione Elvetica, la lucchese Sara Casula, 25 anni. Premiandola, il sindaco di Lucca ha espresso tutta la sua soddisfazione per il risultato raggiunto dalla sua concittadina:

Mi complimento con voi per la bella vittoria. La vostra squadra è un esempio che l’amministrazione vuole mettere in evidenza per tutti coloro che amano gli animali. Vi faccio i complimenti e spero di potervi di nuovo accogliere nella casa comunale come campioni olimpici.

La giovane ha battuto ben 42 concorrenti di 24 nazioni ed ha contribuito, in modo eccellente, alla bellissima figura fatta dalla squadra italiana ai mondiali svizzeri. Lei e Squeaky sono passati dall’11esimo posto dell’edizione ungherese al primo posto nel ranking mondiale.

Una bella soddisfazione anche per un cagnolino come Squeaky che fin dalla nascita ha dovuto sempre combattere per la sua vita:

Squeaky fu raccolto abbandonato in un campo di asparagi. Chi lo trovò si mise in contatto con me e fui contentissima di adottarlo. Abbiamo iniziato ad allenarci e poi a partecipare alle prime gare. Due anni fa le selezioni per la nazionale e poi i campionati mondiali.

Di strada insieme, ne hanno fatta davvero tanta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>