Justin Bieber costretto a deporre in tribunale

di Valentina Cervelli Commenta

Tirate un sospiro di sollievo: per una volta Justin Bieber non è obbligato a recarsi in tribunale per qualche reato che lo riguarda da vicino. Questa volta è stato chiamato a deporre nella causa che vede coinvolta una sua guardia del corpo coinvolta in uno scontro con un paparazzo a Miami.

Nello specifico si tratta dell’attacco ai danni del fotografo Jeffrey Binion  da parte di una delle guardie di Justin Bieber. La macchina fotografica del paparazzo sarebbe addirittura stata sequestrata. Sono stati diversi i rinvii susseguitisi, ma alla fine si è giunti al momento clou del dibattimento ed alla necessità che Justin deponga come persona presente e informata dei fatti. Certo, magari non sarà entusiasta visto che è stato proprio a Miami che è stato arrestato. Quel che è certo è che l’avvocato di Biebs ha preso l’occasione al volo per rilasciare una dichiarazione,così come riporta il Daily Mail:

La causa intentata da Binion è completamente priva di fondamento, così come il recente arresto per guida sotto l’effetto di alcol e/o sostanze stupefacenti a Miami e l’aggressione di Toronto sono state erroneamente imputate al mio assistito.

Sembra quasi che stia mettendo le mani avanti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>