Lea Michele, il ricordo di Cory ai Teen Choice Awards

di Morgan Williams 2

 Dalla morte di Cory Monteith non ci sono state molte apparizioni di Lea Michele che, com’è giusto, si è presa tutto il suo tempo per elaborare il tragico lutto. Prima il tweet per ringraziare tutti, poi le prime parole scritte per assicurare ai fan della serie che ci sarebbe stato sempre un posto speciale per Finn anche nei nuovi episodi.
Durante l’edizione 2013 dei Teen Choice Awards, Lea Michele ha preso il coraggio di salire sul palco e ricordare, insieme a tutto il pubblico, il suo amato Cory Monteith. Lea è salita sul palco, unendosi a Jenna Ushkowitz, Amber Riley e Kevin McHale, per accettare il premio come migliore attrice per una commedia televisiva e ne ha approfittato per ricordare Cory nel suo discorso di ringraziamento.

Lea, che indossava una collana con scritto il nome di Cory, ha ringraziato tutti i fan di Glee con un emozionante discorso.

Grazie ragazzi. Grazie. Oggi volevo essere qui di persona per ringraziare ognuno di voi e dire a tutti quanto il vostro amore e il vostro supporto hanno significato per me in queste ultime difficili settimane. Non che avessi qualche dubbio a riguardo, ma siete i migliori fan nel mondo e vorrei dedicare questo premio a Cory. Per tutti voi che lo avete amato e ammirato così quanto io ho fatto. Prometto che, con il vostro amore, supereremo insieme tutto questo. Lui era una persona davvero speciale per me, così come per il mondo. Siamo stati fortunati ad assistere al suo incredibile talento, il suo fantastico sorriso e il suo bellissimo cuore. Che voi lo abbiate conosciuto personalmente o solo come Finn Hudson, Cory è riuscito a raggiungervi e diventare una parte di tutti i nostri cuori e questo è quello che resterà per sempre di lui. Quindi davvero grazie.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>