Una città chiamata Google. Da fine mese potrà essere possibile

di Antonio Santamato Commenta

 Una città chiamata Google. Impossibile? Invece no. Dalla fine di questo mese potrebbe essere decisiva la scelta degli abitanti di Topeka, in Kansas.

La scelta di chiamare la città con il nome del motore di ricerca più importante al mondo è venuta al sindaco, con lo scopo di sensibilizzare Google a dotare di connessione a banda larga la cittadina, in cui sembra mancare in quasi tutte le zone la possibilità di utilizzare le svariate fonti di internet (e noi come faremmo senza? commentate).

Obiettivo: ricevere finalmente una potente rete a banda larga con velocità di trasferimento di 1GB al secondo. La notizia è stata data dalla Cnn che ha anche pubblicizzato la foto del segnale stradale di benvenuto all’entrata della cittadina.

In realtà però il nome del colosso informatico non rimmarrà per sempre all’entrata della città, e il sindaco risponde ad un eventuale possibilità di cambiare definitivamente il nome della città sostituendolo con quello di Google:

Oh, cielo no, Topeka? Siamo molto orgogliosi della nostra città e Topeka è una parola indiana che significa ‘buon posto per crescere patate’. Non abbiamo intenzione di cambiare nome.

Bè non sarebbe in realtà un grosso errore chiamare la città definitivamente così. Sicuramente sarebbe un posto che attirerebbe molti giovani. E chissà che non diventi anche la città più tecnologica del mondo?! Bè non è semplice superare metropolitane come New York o altre città tecnologicamente avanzate ma a noi piace sognare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>